Informazioni

Orario di apertura del Castello

Ore 9.00 – 19.00
tutti i giorni dell’anno (chiusura biglietteria ore 18.30)
Chiusura 25 dicembre e 1°gennaio
Da settembre  a maggio, nei periodi di chiusura prima delle ore 19.00 l’accesso al Castello è possibile solo attraverso l’ingresso principale (lato mare – “Viale Miramare”).

ORARIO DI APERTURA DEL PARCO

ore 8.00 – 18.00 aprile, maggio e settembre
ore 8.00 – 17.00 marzo e ottobre
ore 8.00 – 15.00 novembre e dicembre
ore 8.00 – 16.00 gennaio e febbraio
ore 8.00 – 19.00 giugno, luglio e agosto
Chiusura 25 dicembre e 1°gennaio

BIGLIETTI/PRENOTAZIONI

Dal 1 aprile 2018 all’11 maggio 2018:
INTERO: € 8,00
RIDOTTO: € 4,00

Dal 12 maggio 2018 al 30 dicembre 2018:
– INTERO: € 12,00
– RIDOTTO: € 6,00
(incremento del costo del biglietto per mostra)

  • i cittadini dell’Unione Europea di età compresa tra i 18 e i 25 anni (a fronte della presentazione di un documento d’identità). Le medesime condizioni si applicano ai cittadini di Paesi non comunitari “a condizione di reciprocità”.
  • possessori FVGCard

LIBERO:

  • ogni prima domenica del mese l’accesso al Museo è libero per tutte le categorie di pubblico;
  • In occasione di particolari avvenimenti, sia in ambito nazionale che locale, resi noti attraverso il sito web del MiBACT

– GRATUITO, previa esibizione in biglietteria di un documento attestante una delle seguenti condizioni:

  • i cittadini dell’Unione Europea di età inferiore a 18 anni, nonché ai minori extracomunitari;
  • ai cittadini dell’Unione Europea portatori di handicap e ad un loro familiare o ad altro accompagnatore che dimostri la propria appartenenza a servizi di assistenza socio-sanitaria (Decreto Ministeriale n. 239 del 20 aprile 2006);
  • ai cittadini di Paesi non comunitari a “condizione di reciprocità” (i minori di 12 anni devono essere accompagnati);
  • alle guide turistiche dell’Unione Europea nell’esercizio della propria attività professionale, mediante esibizione di valida licenza rilasciata dalla competente autorità;
  • agli interpreti turistici dell’Unione europea quando occorra la loro opera a fianco della guida, mediante esibizione di valida licenza rilasciata dalla competente autorità;
  • al personale del MiBACT;
  • ai membri dell’I.C.O.M. (International Council of Museums);
  • a gruppi o comitive di studenti delle scuole pubbliche e private dell’Unione Europea, accompagnati dai loro insegnanti, previa prenotazione e nel contingente stabilito dal capo dell’istituto;
  • agli allievi dei corsi di alta formazione delle Scuole del Ministero (Istituto Centrale per il Restauro, Opificio delle Pietre Dure, Scuola per il Restauro del Mosaico);
  • ai docenti ed agli studenti iscritti alle accademie di belle arti o a corrispondenti istituti dell’Unione Europea, mediante esibizione del certificato di iscrizione per l’anno accademico in corso;
  • ai docenti ed agli studenti dei corsi di laurea, laurea specialistica o perfezionamento post-universitario e dottorati di ricerca delle seguenti facoltà: architettura, conservazione dei beni culturali, scienze della formazione o lettere e filosofia con indirizzo archeologico o storico-artistico. Le medesime agevolazioni sono consentite a docenti e studenti di facoltà o corsi corrispondenti, istituiti negli Stati dell’Unione Europea. L’ingresso gratuito è consentito agli studenti mediante esibizione del certificato di iscrizione per l’anno accademico in corso, ai docenti mediante esibizione di idoneo documento;
  • ai giornalisti in regola con il pagamento delle quote associative, mediante esibizione di idoneo documento comprovante l’attività professionale svolta (vedi DD del 7/09/2016 DG-Musei);
  • per motivi di studio e ricerca attestate da Istituzioni scolastiche o universitarie, da accademie, da istituti di ricerca e di cultura italiani o stranieri, nonché da organi del Ministero, ovvero per particolari e motivate esigenze, i Capi degli Istituti possono consentire l’ingresso gratuito nelle sedi espositive di propria competenza e per periodi determinati a coloro che ne facciano richiesta;
  • al personale docente della scuola di ruolo e con contratto a termine è consentito l’ingresso gratuito ai musei, alle aree e parchi archeologici ed ai complessi monumentali dello Stato. Il MiBACT ha aderito all’iniziativa per quanto riguarda l’accesso agli spazi in cui sono allestite mostre o esposizioni temporanee con percorso espositivo separato dall’ordinario percorso di visita. Di conseguenza, gli aventi diritto potranno accedere a tali spazi a pagamento, usufruendo dei buoni di spesa, generabili tramite un’applicazione­­­­­­­­­­­­­ informatica (istruzione.it), attiva a partire dal 30 novembre 2016 (vedi Circolare n.77/2016 DG-Musei);
  • agli operatori delle associazioni di volontariato che operano mediante convenzioni presso le sedi periferiche del MiBACT;
  • agli Ispettori e Conservatori onorari del MiBACT;
  • Militari del Nucleo Tutela Patrimonio Culturale;
  • ai membri dell’I.C.C.R.O.M.;
  • agli studiosi italiani e stranieri per motivi di studio o di ricerca attestate da Istituzioni scolastiche o universitarie, da accademie, da istituti di ricerca e di cultura italiani o stranieri, nonché da organi del Ministero, ovvero per particolari e motivate esigenze il direttore generale può rilasciare a singoli soggetti tessere annuali per l’ingresso gratuito (DM 239 /2006);

Nota: Alcune mostre temporanee possono avere un costo aggiuntivo rispetto al biglietto d’ingresso anche per i visitatori esenti

La prenotazione è facoltativa.
E’ possibile prenotare l’ingresso al Castello di Miramare chiamando il numero:
(+39) 041.2770470 (lingue disponibili: italiano, inglese)
Il servizio di prenotazione telefonica è attivo:
8.30 – 19.00: da lunedì a venerdì
8.30 – 14.00: sabato
(chiusura nelle principali festività)

Nel caso di richiesta di guida turistica o operatore didattico da parte di gruppi o scolaresche ( min.10 – max. 25 persone), la prenotazione va effettuata almeno 15 giorni prima

Per prenotare on line (max. 10 biglietti): clicca qui

PRENOTAZIONE GRUPPI E SCUOLE:
E’ possibile prenotare l’ingresso al Castello di Miramare chiamando il numero: (+39) 041 2770470 per informazioni scrivere a info@castellomiramare.org

Il servizio di prenotazione telefonica è attivo:
Lunedì – Venerdì ore 8:30 – 19.00
Sabato ore 8:30 – 14.00
(chiusura nelle principali festività)

Nota: In caso di prenotazione si deve considerare un costo aggiuntivo individuale di € 1,50 per gli adulti e di € 0,50 per le scolaresche (diritto di prenotazione) oltre al costo del biglietto d’ingresso.

Nel caso di richiesta di guida turistica o operatore didattico da parte di gruppi o scolaresche (min. 15 – max. 25 persone), la prenotazione va effettuata almeno 15 giorni prima.

ARTE E CULTURA:
Ministero per i Beni e le Attività Culturali: www.beniculturali.it
Comune di Trieste: www.retecivica.trieste.it
Trieste Cultura: www.triestecultura.it
Turismo Friuli Venezia Giulia – Agenzia Turismo FVG: www.turismofvg.it
Sistema informativo Regionale del Patrimonio Culturale: www.sirpac.it
Informatica e Web per i Beni Culturali: www.infobc.uniud.it

TRASPORTI:
Autovie Venete: www.autovie.it
Trieste Trasporti s.p.a.: www.triestetrasporti.it
Aeroporto “Friuli Venezia Giulia”: www.aeroporto.fvg.it
Ferrovie dello Stato: www.trenitalia.it
Azienda Provinciale Trasporti di Gorizia: www.aptgorizia.it

ED IN PARTICOLARE, SUL CASTELLO DI MIRAMARE:
Servizio prenotazioni per il Castello di Miramare: www.castellomiramare.org
Riserva Naturale Marina di Miramare: www.riservamarinamiramare.it

MAPPA DEL SITO:

HOME

LA STORIA

INFORMAZIONI

COME ARRIVARE

NEWS

Museo Storico e il Parco del Castello di Miramare
Viale Miramare – 34151 Trieste

tel. +39 040 224143 – fax +39 040 224220
mu-mira@beniculturali.it  pec: mbac-mu-mira@mailcert.beniculturali.it

Direttore:

dott.ssa Andreina Contessa

Funzionario per la Promozione e la Comunicazione:

dott.ssa Marta Nardin

Funzionari Storici dell’Arte:

dott. Claudio Barberi
dott.ssa Alice Cavinato
dott. Fabio Tonzar

MASSIMILIANO e MANET. Un incontro multimediale

Un percorso immersivo e “multimediale” nel senso più ampio del termine, allestito negli spazi delle Ex Scuderie del Castello di Miramare, che dà vita all’incontro impossibile tra l’imperatore del Messico, fucilato il 19 giugno 1867, e Édouard Manet, il grande pittore francese che, indignato dalla vicenda, denunciò con la sua pittura le responsabilità di Napoleone III.

L’esposizione trasporterà i visitatori all’interno di questa storia, dentro i luoghi che l’hanno scandita, da Miramare al Messico a Parigi, grazie a una dimensione immersiva di suoni, proiezioni e ambienti ricreati.

COMUNICATO STAMPA IN FORMATO PDF

 

Il biglietto d’ingresso al Museo consente di effettuare una visita nel rispetto di un percorso prestabilito che si snoda al pianoterra e al primo piano del Castello.

Sono messi a disposizione del pubblico i seguenti servizi:

  • Informazioni in italiano, inglese, francese e tedesco, su pannelli disposti in ogni sala del Castello
  • Audioguide in italiano, tedesco, inglese, francese, spagnolo, sloveno, noleggiabili alla biglietteria al costo di € 4,00 (individuali). Durata: 60 minuti ca.
  • Visite guidate a cura di guide turistiche regionali autorizzate per gruppi di min. 15 – max. 25 persone, costo per singolo partecipante aggiuntivo al prezzo del biglietto: € 5,00. Lingue disponibili: italiano, inglese, francese, tedesco, spagnolo, ungherese, croato, sloveno, russo; necessaria la prenotazione
  • Itinerari didattici per scolaresche, tenuti in italiano da operatori specializzati, costo per singolo alunno: € 4,00. Necessaria la prenotazione
  • Visite tematiche gratuite in italiano a cura dello staff del Castello di Miramare, con pagamento del solo biglietto d’ingresso, in occasione di particolari avvenimenti, resi noti attraverso il sito web del Museo.

 

All’interno del Castello tutti i visitatori sono tenuti a rispettare il suo Regolamento.

Il Parco è completamente visitabile nella sua estensione senza il pagamento di alcun biglietto d’ingresso e presenta in diversi punti pannelli informativi in italiano, inglese, tedesco, provvisti di una mappa d’orientamento su cui sono segnalati i servizi presenti nell’area.

Il Parco è accessibile attraverso tre ingressi:

  • l’ingresso principale lato mare – “Viale Miramare” è aperto tutti i giorni dell’anno con orario 8.00 – 19.00

 

  • l’ingresso via Beirut e stazione ferroviaria e l’ingresso da Grignano sono aperti tutti i giorni nei seguenti orari:
  • ore 8.00 18.00 settembre e marzo
  • ore 8.00 17.00 ottobre e febbraio
  • ore 8.00 15.00 novembre e dicembre
  • ore 8.00 16.00 gennaio
  • ore 8.00 19.00 da aprile ad agosto

Gli ingressi del Parco distano circa 10-15 minuti a piedi dall’entrata del Castello.

Note:

  • Nel Parco sono ammessi i cani, purché condotti al guinzaglio;
  • È vietato circolare in bicicletta o monopattino;
  • Si raccomanda l’utilizzo di calzature comode.
  • Per ulteriori dettagli si consulti il Regolamento del Parco
  • Visite guidate e itinerari didattici all’interno del Parco sono attivabili dietro prenotazione; visite tematiche gratuite sono periodicamente proposte dagli Assistenti Museali.

CAFFÈ MASSIMILIANO”: Parterre del Parco. Il bar apre alle 9.00 e chiude un’ora prima rispetto all’ora di chiusura del parco. Tel. (+39) 040 224226

BIGLIETTERIA: Atrio del Castello. Emissione dei biglietti, noleggio audioguide (pagamento solo cash). Orario: 9.00-18.30. Tel. (+39) 040 2247013

BOOKSHOP: Atrio del Castello. Vendita di cartoline, libri e souvenir. Orario: 9.00-18.30. Tel. (+39) 040 224303

GUARDAROBA: Atrio del Castello. Servizio gratuito e autogestito, obbligatorio per zaini, valigie, borse voluminose e ombrelli. Armadietti dotati di serratura

SPORTELLO INFO: Atrio del Castello. Per informazioni sul Museo e le sue iniziative:

E-mail: info@castellomiramare.org – Tel. (+39) 040 224143

PARCHEGGIO A PAGAMENTO: Ingresso principale del Parco (lato mare – Viale Miramare).

  1. 66 posti auto e n. 7 posti pullman, sosta a pagamento secondo le seguenti tariffe:

– MOTOVEICOLI & AUTOVETTURE: € 2,00/1h – € 4,00/2h – € 7,00/3h – ore extra € 4,00
– PULLMAN: 15,00 € tariffa fissa giornaliera

WC / TOILETTE: due servizi igienici nel Parco, rispettivamente nell’area del parcheggio e vicino al porticciolo.

CLICCA QUI PER VISUALIZZARE I LUOGHI SULLA MAPPA

LA CARTA DELLA QUALITÀ DEI SERVIZI risponde all’esigenza di fissare principi e regole nel rapporto tra le amministrazioni che erogano servizi e i cittadini che ne usufruiscono.

Essa costituisce un vero e proprio “pattocon gli utenti, uno strumento di comunicazione e di informazione che permette loro di conoscere i servizi offerti, le modalità e gli standard promessi, di verificare che gli impegni assunti siano rispettati, di esprimere le proprie valutazioni anche attraverso forme di reclamo.

L’ADOZIONE DELLA CARTA DEI SERVIZI negli istituti del Ministero per i Beni e le Attività Culturali si inserisce in una serie di iniziative volte a promuovere una più ampia valorizzazione del patrimonio culturale in essi conservato e ad adeguare per quanto possibile, in armonia con le esigenze della tutela e della ricerca, l’organizzazione delle attività alle aspettative degli utenti.

LA CARTA sarà aggiornata periodicamente per consolidare i livelli di qualità raggiunti e registrare i cambiamenti positivi intervenuti attraverso la realizzazione di progetti di miglioramento, che possono scaturire anche dal monitoraggio periodico dell’opinione degli utenti.

SCARICA LA CARTA DELLA QUALITÀ DEI SERVIZI:

Carta della Qualità dei Servizi

Il biglietto d’ingresso deve essere vidimato all’entrata e conservato per tutta la durata della visita.
La visita va effettuata seguendo la numerazione progressiva delle sale e le apposite frecce direzionali.
I bambini al di sotto dei 12 anni devono essere accompagnati da una persona adulta. Nel caso di gruppi
o scolaresche, non sono ammesse più di 25 persone.
Le visite guidate possono essere effettuate esclusivamente dalle guide turistiche accreditate, dagli operatori
didattici del concessionario, dal personale del museo o da altro soggetto autorizzato dalla direzione del
museo.
Durante lo svolgimento di una visita guidata per più di 10 persone, è obbligatorio l’uso di apparecchi
silenziatori (whisper) al fine di non disturbare le altre persone in visita al museo.
All’interno del Museo è vietato fumare, consumare cibo o bevande, schiamazzare, correre, toccare gli
oggetti esposti, sporcare o comunque arrecare danni di qualsiasi natura. I trasgressori saranno
immediatamente allontanati e resi responsabili, a norma di legge, degli eventuali danni provocati.
Gli insegnanti e le guide sono tenuti a mantenere uniti e disciplinati le scolaresche e i gruppi loro affidati.
Si ricorda che la legge prevede sanzioni in caso di danneggiamento di opere d’arte e che gli insegnanti
sono ritenuti responsabili delle classi loro affidate.
È possibile effettuare foto o riprese a scopo amatoriale o di documentazione personale con smartphone,
tablet e macchine fotografiche purché non si utilizzino flash, treppiedi o aste per i selfie. Ogni altro uso
dell’immagine dovrà essere previamente autorizzato dalla Direzione del Museo.
Borse voluminose, zaini, ombrelli e altri oggetti ingombranti devono essere depositati al guardaroba; i
passeggini vanno lasciati all’ingresso del Museo.
I telefoni cellulari devono essere tenuti spenti o, almeno, con la suoneria abbassata di tono.
È vietato visitare il castello in costume da bagno o abiti succinti, e tenere un contegno non confacente alla
dignità del museo.
Sono ammessi i cani-guida per i non vedenti, e animali di piccola taglia negli appositi trasportini.
Si avvertono infine tutti i visitatori che ogni ambiente del Museo è sotto videosorveglianza.
Per eventuali reclami o suggerimenti è possibile compilare il modulo disponibile allo sportello delle
informazioni o scrivere all’indirizzo di posta ordinaria o di posta elettronica mu-mira@beniculturali.it
La violazione delle disposizioni di cui al presente Regolamento è sanzionata ai sensi del Codice penale e
delle vigenti leggi in materia di tutela dei beni culturali.

CLICCA QUI PER VEDERE IL REGOLAMENTO IN FORMATO PDF

In considerazione della qualità del Parco di Miramare quale giardino storico di elevato pregio
monumentale, artistico, paesaggistico, botanico ed ambientale, si offrono le seguenti indicazioni
per la sua fruizione, che tengono conto anche della natura non alterabile del suolo e del verde,
e si determinano le condotte non consentite, al fine di garantire la corretta conservazione e
sicurezza del bene nell’interesse della collettività e della possibilità di piena fruizione da parte
di tutti secondo le sue particolarità e caratteristiche.
Nel Parco è consentito passeggiare – avendo cura di utilizzare calzature idonee per i percorsi in
terra battuta o comprendenti scalini -, sostare, visitare singolarmente o in gruppo, accompagnati
da insegnanti scolastici o da guide autorizzate ai sensi della normativa vigente, effettuare
liberamente riprese fotografiche e brevi filmati per uso non commerciale, portare animali
domestici al guinzaglio prestando attenzione a pulirne le deiezioni, transitare con biciclette
condotte a mano.
In tutte le aree del parco è vietato il fumo.
Non è consentito far volare droni in nessuna zona del parco.
Non è consentito il passeggio con costumi da bagno né la balneazione sia nel porticciolo che in
tutti gli accessi al mare dal parco.
Non è consentito abbandonare animali anche d’acqua né nutrirli o comunque portare ed
abbandonare cibo loro destinato.
Non è consentito calpestare le aree verdi uscendo dai viottoli, cogliere fiori e arrecare danno ai
prati, alle siepi e alle alberature.
Non è consentito spostare o manomettere gli arredi e i manufatti e sedersi o comunque
appoggiarsi sulle balaustre e sui bordi delimitanti le aree verdi o le fontane.
Non sono consentiti l’uso dei pattini e lo svolgimento di giochi che prevedano la corsa o
comunque spostamenti repentini e uso di palloni.
I rifiuti non devono essere gettati al di fuori degli appositi contenitori.
ln caso di pioggia o di vento forte il visitatore è raccomandato di prestare particolare attenzione
nei percorsi che per loro natura possono diventare sdrucciolevoli, soprattutto ove comprendenti
scalini.
Tutti i visitatori sono tenuti a rispettare rigorosamente gli orari di apertura e chiusura del parco,
segnalati presso gli ingressi al sito.
Le segnalazioni di carattere urgente a prevenzione o comunque in riferimento alla sicurezza e
per danni a persone o cose devono essere comunicate con immediatezza al personale di
vigilanza presente allo sportello per le informazioni nell’atrio del Museo storico del Castello di
Miramare. Per eventuali reclami o suggerimenti è possibile compilare il modulo disponibile allo
sportello delle informazioni o scrivere all’indirizzo di posta ordinaria o di posta elettronica
mumira@beniculturali.it
La violazione delle disposizioni di cui al presente Regolamento è sanzionata ai sensi del Codice
penale e delle vigenti leggi in materia di tutela dei beni culturali.

CLICCA QUI PER VEDERE IL REGOLAMENTO IN FORMATO PDF